Compagnia della Vela — Concluso il 40° Campionato Invernale di Chioggia, si impone Sideracordis

News

novembre 21 2016

Concluso il 40° Campionato Invernale di Chioggia, si impone Sideracordis

Si è conclusa domenica a Chioggia la quarantesima edizione del Campionato Invernale di vela d’altura, organizzato dal circolo velico Il Portodimare con la collaborazione di Darsena le Saline, il moderno marina situato in centro città che è stato anche la sede logistica della kermesse.

La nebbia che ha avvolto gran parte del Nord Italia lo scorso weekend non si è fatta attendere nemmeno a Chioggia, costringendo il comitato di regata prima a differire la partenza quando gli equipaggi erano ancora tutti in banchina a causa di motivi di sicurezza per la limitata visibilità e successivamente ad annullare tutte le prove che erano in programma nell’ultima giornata.

Il Campionato Invernale numero quaranta termina quindi con quattro prove valide ed uno scarto nella classifica generale. La cerimonia di premiazione, svoltasi nell’elegante salone della club house di Darsena le Saline, ha visto il discorso introduttivo del presidente del circolo organizzatore:”È stata senza alcun dubbio una delle edizioni più belle e combattute degli ultimi anni, con un tasso tecnico veramente elevato e con tanti campioni presenti. Questo dimostra che team ed armatori sono già in preparazione per la grande stagione ORC che li attende nell’Alto Adriatico il prossimo anno. A loro va il mio più vero e sincero in bocca al lupo per un 2017 ricco di tante soddisfazioni” ha commentato Gianfranco Frizzarin.

In classe ORC 1 ad imporsi è Sideracordis, l’x-41 di Pier Vettor Grimani davanti a Mister X, l’Italia Yacht 13.98 di Finco Filippo e Maya, il Grand Soleil 52 di Tognetti Federico.

In classe ORC 2 l’Italia Yacht 12.98 Pax Tibi di Marco Moro guida la classifica davanti a Karma, il nuovo Italia Yacht 12.98 dell’armatore padovano Vladimiro Pegoraro e a Capo Horn, il Delta 120 di Stefano Genova.

Nella classe ORC dalla 3 alla 5 – che fin dall’inizio del campionato era stata annunciata come la più combattuta ed equilibrata – la vetta della classifica è occupata da Take Five JR l’Italia 9.98 fuoriserie di Dal Pont Brenno, davanti l’imbarcazione gemella Sarchiapone di Roberto Dubbini e Demon X, l’X-35 di Nicola Borgatello e Daniele Lombardo.

Nella classe Minialtura la vittoria è andata ad Ariel di Desirò Damiano. Il Platu 25 ha preceduto l’Este24 Maramao di Davide Ravagnan e l’Ufo 22 Safram di Tiozzo Roberto. “Quest’anno abbiamo voluto inserire, per il Campionato Invernale, una figura professionistica come quella di Enrico Zennaro all’interno del nostro team. Naturalmente siamo molto soddisfatti per il risultato sportivo ottenuto, ma lo siamo altrettanto dal punto di vista tecnico, in quanto in queste quattro giornate, grazie all’esperienza di Zennaro, abbiamo avuto la possibilità di mettere a punto al meglio la nostra imbarcazione” ha dichiarato Damiano Desirò.

Ad aggiudicarsi la vittoria Overall è stato Sideracordis, che riconquista così il trofeo girante perpetuo Memorial Giorgio Scionti, già conquistato nel 2014 e perso lo scorso anno in favore di X-Real. Il Trofeo Gianmaria Pulina è andato invece ad Ariel, mentre Andrea Cavagnis ha ricevuto il Trofeo Sergio Palmi Caramel, merito degli importanti risultati sportivi ottenuti nel corso della stagione.

Fonte Velaveneta.it

$function(){ $(".vc_empty_space ~ style" ).appendTo("head"); $('#mailpoet_form_1 .mailpoet_hp_email_label').appendTo("head"); }