Custodi Domine Vigilantes

News

giugno 09 2019

La Compagnia della Vela in prima linea su solidarietà e sostenibilità

Venezia, 8 giugno 2019: una giornata all’insegna dello sport, del divertimento, ma soprattutto della sostenibilità ambientale e della solidarietà, quella di sabato 7 giugno, all’isola della San Giorgio. Due gli eventi ospitati: la “Giornata della Vela – Un cuore in forma” e “Mal di Plastica”, l’imbarcazione testimonial navigante del progetto di sensibilizzazione per ridurre l’utilizzo di plastica usa e getta e la sua dispersione in mare.

La “Giornata della Vela – Un cuore in forma” è stata promossa dalla Compagnia della Vela, in collaborazione con l’associazione “Un Cuore Un Mondo” di Padova. All’evento ha presenziato, in rappresentanza dell’Amministrazione comunale, Paolo Romor, assessore alle Politiche educative. Nel corso della giornata ai partecipanti è stata data l’opportunità di provare la navigazione in barca a vela, prima con un breve corso di teoria generale, e poi con uscite in laguna in compagnia di velisti esperti.  “La vela – ha sottolineato nel suo intervento di saluto Romor – è uno sport sano, un’attività che, in particolare, può portare grandi benefici ai bambini e agli adulti che soffrono di malattie legate al cuore. Ed è bello che oggi sport e solidarietà camminino ancora una volta insieme.”

Sempre sabato 7 giugno, ‘Mal di Plastica’ è arrivata a Venezia. L’imbarcazione realizzata con materiali plastici e di recupero ha ormeggiato alle 11.00 in punto all’Isola San Giorgio presso la Compagnia della Vela, dopo 4 giorni di navigazione da Rimini. ‘Mal di Plastica’ realizzata con materiali plastici e di recupero ideata e costruita dai tre riminesi Matteo Munaretto, Stefano Rossini e Piero Munaretto è stata accolta dal presidente della Compagnia della Vela Pier Vettor Grimani, da Paolo Romor, Prosindaco del Lido del Comune di Venezia, da una delegazione di soci Compagnia della Vela e da una nutrita rappresentanza di amici arrivati da Rimini.  Obiettivo del progetto “Mal di Plastica” è sensibilizzare l’opinione pubblica sull’utilizzo della plastica usa e getta, sulla dispersione di rifiuti plastici in mare.

Nel suo saluto agli ospiti, Il presidente della Compagnia della Vela Pier Vettor Grimani ha sottolineato l’importanza dell’iniziativa ‘Mal di Plastica’ e confermato una volta di più l’impegno della Compagnia della Vela sulla sostenibilità ambientale. A questo proposito Grimani ha ricordato che nel 2018 il Club ha firmato la Charta Smeralda, il codice etico per condividere i principi e azioni a tutela dei mari promossa da One Ocean Foundation su iniziativa dello Yacht Club Costa Smeralda. “Tutti i soci della Compagnia della Vela – ha concluso Grimani – sono in prima linea in questa missione e operano con iniziative concrete anche nel quotidiano”.

Mal di Plastica è un progetto di sensibilizzazione ambientale iniziato nell’autunno dello scorso anno con la raccolta di materiale plastico di recupero (principalmente bottiglie) per realizzare un’imbarcazione. La raccolta di bottiglie ha coinvolto circa 900 bambini della Provincia di Rimini che hanno ricevuto in cambio delle borracce d’alluminio riutilizzabili.

Il progetto è promosso dall’associazione senza scopo di lucro Tormentina APS ed è reso possibile grazie al supporto di privati, aziende e associazioni, tra le quali la Compagnia della Vela.