Custodi Domine Vigilantes

News

ottobre 04 2018

Finale Audi Italian Sailing League – Porto Cervo

Si è svolta dal 29 al 30 settembre nelle acque della Costa Smeralda la finale nazionale della Lega Italiana Vela, a cui ha partecipato il team della Compagnia della Vela composto dai soci Paolo Acinapura, Alessandro Banci, Salvatore Eulisse e Andrea Tedesco.

Sono stati 3 giorni di regate intensi e con condizioni di vento variabile nello splendido panorama della Costa Smeralda.
Alla nostra prima partecipazione alla finale del Campionato Italiano per Club, siamo scesi in acqua sereni, consapevoli delle nostre capacità e pronti a competere ad armi pari con gli equipaggi con maggior esperienza col formato LIV.
Lo Yacht Club Costa Smeralda, ha organizzato l’evento in maniera impeccabile in acqua e a terra. 7 J70 in condizioni eccellenti, 6 gommoni per i cambi, 1 barca assistenza, 2 gommoni per le boe e 2 mezzi impiegati per la stampa e gli ospiti sono il simbolo dell’eccellenza marinaresca.
A differenza della selezione di Malcesine – dove al termine di ogni regata scendevamo a terra – a Porto Cervo – dove il campo di regata era distante dalla riva – ci riposavamo a bordo di una barca isola.
Il primo giorno, con un po’ di onda formata e con lo scirocco tra i 15 e i 20 nodi, abbiamo sofferto in ogni prova e ci siamo trovati alla fine della serie in undicesima posizione. Questi i risultati parziali 5-4-4-2-3.
Alle condizioni di vento a noi sfavorevoli abbiamo aggiunto una caramella sul gennaker, un groppo sulla drizza e anche un paio di auto penalità.
Il secondo giorno, abbiamo trovato condizioni a noi più gradevoli e abbiamo concretizzato due primi, due secondi, un quarto e un quinto.
Nella prova 21, a pochi secondi dalla partenza, attraversando la linea mura a sinistra siamo stati colpiti dalla barca numero 4 che sopraggiungeva mura a dritta. La barca 4 con a bordo l’equipaggio della Società Canottieri Garda Salò in nessun modo ha evitato il contatto. L’arbitro in acqua ha dato la penalità alla barca 4.
La giornata in acqua è stata lunghissima, tra regate, cambi e riposo in barca isola siamo rientrati a terra alle 19 dopo 9 ore.
Al termine della giornata eravamo noni a pari punti con l’ottavo, tutti molto vicini (in termini di punti) agli equipaggi ai piedi del podio.
Sbarcati a terra, a seguito del contatto nella prova 21, è stata ammessa e discussa la protesta della Società Canottieri Garda Salò. Il comitato per le proteste ha confermato la decisione presa in mare dall’arbitro a nostro favore.
Il terzo giorno, siamo andati in acqua con meno serenità. Nella prova 38 – non avendo forzato il giro di boa nella prima bolina – in cui eravamo mura a sinistra – abbiamo perso posizioni e al termine della regata siamo arrivati sesti, mettendo da parte ogni possibilità di avvicinarci ai nostri diretti avversari.
Con due terzi posti nelle prove 41 e 43, concludiamo la finale di Porto Cervo in decima posizione generale.
L’Audi Italian Sailing League è stata meritamente vinta dal Circolo Vela Bari, già vincitore della Sailing Champions League e autore di una serie incredibile di primi posti.
Per noi è stato un bellissimo weekend di sana competizione. I risultati altalenanti hanno dimostrato che possiamo battere anche i più forti e ci sono ampi margini di miglioramento in condizioni di vento forte.
Siamo orgogliosi di aver potuto rappresentare – per la prima volta – la Compagnia della Vela e la città di Venezia al campionato italiano per club.
Ora passiamo il guidone ai ragazzi under 19 che scenderanno in acqua per la finale il prossimo weekend a Trieste e alle ragazze che saranno protagoniste in laguna dal 18 al 20 ottobre.
Ribadisco l’invito a tutti i soci e non a seguire tutte le prossime sfide sportive che vedranno come protagonista la nostra Compagnia della Vela.

Paolo Acinapura